Difesa Personale Femminile

La difesa personale inizia dal comportamento quotidiano, con il porsi sempre in uno stato di attenzione verso gli altri e l’ambiente circostante, in piena consapevolezza dell’ambiente sociale in cui viviamo.
I ruoli dell’uomo e della donna sono diversi, così come diverso è il loro modo di pensare di agire e di comunicare. Occorre considerarlo.
L’uomo è da sempre cacciatore e sceglie la sua vittima con l’istinto del predatore, scegliendo consapevolmente vittime deboli. E’ essenziale imparare a non essere percepiti come facile preda.
Il 65% dei messaggi percepiti dagli altri vengono trasmessi dal linguaggio del corpo, il 25% dal tono della voce, solo il 10% dalla parola. Il linguaggio del corpo è l’arma più potente della comunicazione, una corretta postura può essere efficace dissuasore. Se un portamento sicuro e deciso non inibisce l’aggressore, è necessario saper gestire la comunicazione verbale.
Molti uomini non sono capaci di interpretare correttamente i segnali di rifiuto, erroneamente percepiti come schermaglia seduttiva. Occorre esserein grado di non dar luogo a nessun fraintendimento verbale.

E’ indispensabile trattare gelidamente il molestatore, facendo sì che il linguaggio del corpo sia in completa sintonia con il rifiuto verbale. Non serve argomentare le motivazioni di un rifiuto, in questi casi “NO” è una frase completa.

In poche parole:
• Lo sguardo deve uccidere;
• La mimica facciale intimidire;
• La postura convincere;
• Le mani minacciare;
• La voce ordinare.

Inevitabilmente ci si troverà a fronteggiare gli effetti dell’adrenalina, e con essi la Paura. L’emissione di tale ormone è inevitabile, la paura ha la funzione positiva di segnalare uno stato di emergenza ed allarme, preparando la mente ed il corpo alla reazione che si manifesta come comportamento di attacco o di fuga.
Imparare a canalizzare gli effetti della paura attraverso un addestramento serio alla difesa personale consente di acquisire la capacità di mettere in pratica tutte le potenzialità che sono proprie di ogni donna, ponendola in condizione di fronteggiare una minaccia reale e poter, se necessario, combattere per preservare l’incolumità propria, di chi le è caro o di chi ingiustamente sta per essere sopraffatto.

Struttura Corso Base

Il corso ha durata di 8 lezioni, con cadenza settimanale, da 90 minuti ciascuna.
Le lezioni introducono e sviluppano principi e tecniche fondamentali nell’ambito della Difesa Personale.

In particolare:
Comunicazione non verbale: talking hands
Definizione delle aree di impatto
Il colpire: le armi del corpo
Principi energetici del colpire
Avanzare e indietreggiare
Scelta del tempo
Scaricare energia sul punto d’impatto: i colpitori
Combinazioni di tecniche
Costruzione di scenari semplici, complessi, integrati

Le tecniche prevedono l’utilizzo di ogni parte del corpo tatticamente efficace: colpi di pugno, di palmo, con il taglio della mano, gomitate, ginocchiate, calci.
L’obiettivo è di sviluppare la capacità di potersi difendere da qualunque tipo di attacco, portato da qualunque tipologia di aggressore, in qualunque condizione.
La corretta applicazione di teorie e principi consentirà l’ottenimento dello scopo principale dellaDifesa Personale: neutralizzare una minaccia reale nel più breve tempo possibile.